SOUNDS LIKE A RUN

La Guzzi 500cc di Omobono Tenni

La Guzzi 500cc di Omobono Tenni

Omobono Tenni nasce in un alpeggio vicino a Tirano in provincia di Sondrio il 24 luglio del 1905. Alle 2 del mattino di un lunedì d’estate viene al mondo quello che tuttora è considerato come uno dei più leggendari motociclisti di tutti i tempi. Nei giorni del suo compleanno ci piace ricordare una delle sue ultime moto: la Guzzi 500

Era il 27 luglio del 1947, a Firenze si inaugurava il I Circuito Motociclistico delle Cascine, un percorso di 6.200 metri da percorrere 33 volte per un totale di 204,6 chilometri. Omobono Tenni vince quella gara leggendaria con una media per l’epoca stellare di 126.64 Km/h. Si lascia dietro altri piloti importanti come Balzarotti, Clemencich, Leoni, Lorenzetti, Bandirola e Masserini.

“Tenni è il campione per antonomasia, anzi il campionissimo del motociclismo italiano di tutti i tempi”

Abbiamo scelto questa foto di copertina perché senza dubbio mette in evidenza lo spettacolare stile di Omobono Tenni, piegato a pochissimi centimetri dall’alto cordolo del marciapiedi, e racconta in un’immagine il motivo che porta tantissimi appassionati ancora oggi (soprattutto all’estero) a considerare il Diavolo Nero uno dei più grandi piloti di sempre.

Omobono Tenni guida la Moto Guzzi bicilindrica di 500cc con il numero 16 oggi conservata al Museo Moto Guzzi di Mandello del Lario.

Per gli appassionati di moto del Veneto segnaliamo che una stupenda ed accurata replica della Moto Guzzi 250 di Omobono Tenni col mitico numero 29, quella con la quale vinse nel 1937 il Tourist Trophy dell’Isola di Man, è conservata ed esposta al Museo dell’Automobile Bonfanti Vimar di Bassano del Grappa (VI)

No Comments

Post A Comment