SOUNDS LIKE A RUN

Viaggiare in moto d’inverno

Viaggiare in moto d’inverno

Chiedi ad un motociclista quale sia la stagione migliore per andare in moto e lui – se davvero è un motociclista – avrà una sola risposta: la stagione migliore per girare in moto è questa! Ma cosa intende con “questa”: l’autunno? No, proprio questa: l’autunno se è autunno, la primavera se è primavera, l’estate se è estate, l’inverno se è inverno!

Mani intorpidite, gambe indolenzite, visiera appannata, pneumatici mai caldi… se è questo il bilancio che si matura da un giro in moto tra ottobre e febbraio allora non si fa parte di quella ridotta schiera di motociclisti che gira in moto tutto l’anno. Il magazine inglese MCN Motorcycle News UK stima che le moto in strada d’inverno siano intorno al 6 percento del totale (esiste anche un bel gruppo denominato per l’appunto “il 6% che va in moto tutto l’anno”, tanto per fare il verso ai MC one percenters ).

L’idea di BassanoRun® è nata proprio una di quelle belle giornate di sole d’inverno che sanno regalare giri in moto speciali, anche su itinerari fatti e rifatti durante la stagione calda, emozionanti anche se non si sale tanto.

C’è sempre una trattoria con il camino acceso, un panorama che arriva lontanissimo, una strada libera e poco trafficata: andare in moto d’inverno – lontanissimi dal carnaio infernale di agosto – ha un gusto speciale, da palati raffinati.

Ma perché non si gira in moto d’inverno?

Le resistenze da parte degli appassionati di moto che a fine settembre mettono la moto sul cavalletto centrale attaccate alla presa elettrica e chiudono il discorso fino a primavera hanno origine sostanzialmente da tre questioni:

  1. In inverno fa freddo!
    E’ vero. E per fortuna vorremmo dire. Il giacchino in pelle non basta più. E’ necessario adeguare il nostro abbigliamento alla stagione perché, come dicevano i vecchi riders: non esiste il cattivo tempo ma solo un abbigliamento inadeguato!
  2. In inverno l’assicurazione è sospesa!
    L’assicurazione è una voce di spesa importante nel bilancio economico della nostra passione: perché tenerla attiva se poi sappiamo che con il freddo non usciremmo? Difficile da contestare. Succede poi però che, anche in quelle sempre meno rare domeniche di gennaio che sembra primavera, dobbiamo stare a guardare la moto in garage perché non ha l’assicurazione. Un circolo poco virtuoso che col tempo consolida l’abitudine a considerare la moto un divertimento stagionale.
  3. In inverno è pericoloso!
    Intorno agli zero gradi inizia a formarsi il ghiaccio, che in strada è particolarmente insidioso soprattutto perché non sempre è chiaramente visibile o percepito in tempo utile. Una curva all’ombra anche in una giornata non particolarmente fredda può nascondere particolari insidie.

Per girare in moto d’inverno dobbiamo adeguare alla temperatura e al clima il nostro abbigliamento, la nostra moto e l’assicurazione. Ma non solo: anche il nostro fisico merita una speciale attenzione e – non certo per ultima – la nostra condotta di guida, la testa, che è e rimane la più “sofisticata tecnologia” che ci consente di girare sempre in sicurezza e di trovare il bello della nostra passione in qualsiasi condizione.

Durante questo inverno approfondiremo con esperti del settore questi temi per cercare di trovare soluzioni adeguate a queste problematiche: partiamo dal presupposto che andare in moto ci piace davvero tanto e che se riusciamo a trovare qualche risposta a questi dubbi la nostra passione guadagna due stagioni meravigliose che per il momento la maggior parte dei motociclisti guarda passare dalla finestra.

No Comments

Post A Comment